Come scegliere l’albero di Natale

Consigli per trovare l'albero perfetto per le tue esigenze

Stai cercando un nuovo albero di Natale per rendere magiche le tue festività? Segui i nostri consigli, per trovare il prodotto ideale per la tua casa e i tuoi gusti!

Durante le festività l’assoluto protagonista di casa e giardino è lui, l’albero di Natale: con le sue fronde addobbate e le luci posizionate ad arte, è pronto a rendere suggestivo ogni ambiente. La sua scelta è una delle più importanti per creare l’atmosfera giusta e richiede uno studio oculato degli spazi e del loro stile.

La prima decisione da prendere è sulla tipologia: albero naturale o artificiale? Nel primo caso la tradizione si esprime in tutta la sua grandezza, eliminando i confini tra interno ed esterno. C’è forse qualcosa di più inebriante del profumo dei rami di pino o di abete? D’altro canto non è una scelta praticissima, soprattutto per una questione di reperibilità e di smaltimento finale.

L’albero di Natale artificiale, ormai il più diffuso per gli ambienti indoor, non necessita di cura e manutenzione, è più economico e mantiene inalterato il suo aspetto nel tempo. A fine stagione è sufficiente richiuderlo con cura fino all’anno successivo. L’altro lato della medaglia? Se non è di qualità si vede.

Ecco cosa considerare per sceglierlo al meglio.

Colore: verde, innevato o altro?

L’albero di Natale non è solo verde: ne abbiamo parlato recentemente, nella nostra guida dedicata alle decorazioni meno convenzionali. La scelta può infatti ricadere anche su un modello innevato (come quello della foto qui sopra), fioccato (se è completamente bianco, come dopo una forte nevicata), colorato (ad esempio dorato) o semi-addobbato (con luci, pigne o altro).

Come scegliere? Semplicemente in base al tuo gusto.

La densità dei rami

Più folto l’albero, più realistico l’effetto: al momento della scelta confronta i diversi modelli valutando anche il rapporto tra rami e altezza, sempre indicati tra le caratteristiche tecniche del prodotto.

Valuta anche il tipo di montaggio dell’albero di Natale: può avere i rami con innesto a baionetta (che si incastrano negli appositi fori nel tronco) oppure con apertura a ombrello. Nel primo caso l’installazione sarà più lunga e laboriosa, ma lo sforzo ne vale la pena: il risultato è una chioma più folta e realistica, dove ogni singolo rametto trova il suo giusto spazio. L’alternativa è invece ideale per chi non vuole perdere troppo tempo e preferisce un prodotto più pratico.

Un occhio al materiale

La maggior parte degli alberi di Natale presenta rami in PVC, polietilene o un misto di entrambi. Il PVC è più economico, molto resistente ma meno realistico (ma comunque di qualità), mentre il polietilene (indicato anche come PE) crea un effetto Real Feel, sia alla vista che al tatto.

Che dimensione deve avere l’albero di Natale?

Come avviene per qualsiasi altro arredo, la scelta delle dimensioni dipende dalla grandezza della stanza e dalla disposizione del mobilio. La punta dell’albero di Natale (comprensiva di stella) dev’essere sempre lontana almeno mezzo metro dal soffitto: questo parametro ti aiuterà a scegliere l’altezza.

Il diametro massimo deve invece basarsi sulle aree di passaggio: una persona deve riuscire a passare senza problemi e intralci di fianco all’albero, per ogni necessità. Ricordati inoltre di lasciare una congrua distanza anche dal termosifone!

Come fare se la casa è piccola ma non vuoi un alberello in miniatura? Un’ottima opzione sono gli alberi di Natale slim, alti e affusolati, e i modelli a parete, da posizionare negli angoli.

Non lasciarti scappare le altre guide che abbiamo preparato per rendere veramente magico il tuo Natale!

Lascia il tuo commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ancora nessun commento.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Resta connesso con le novità dal mondo Bizzotto!

Privacy Policy

Copyrights © 2021 Bizzotto | All Rights Reserved | Privacy Policy

Precedente
Ceste decorative: pratiche e di design!
Come scegliere l’albero di Natale